Informazioni su livextention

LiveXtention è l'agenzia di marketing e di comunicazione del gruppo Digital Magics

L’intervento di LX a SMX Milan 2014

SMX SpeakerCome promesso, ecco la presentazione di LiveXtension a SMX Milan 2014, in occasione della sessione Facebook for Business & Other Paid Social Media Opportunities. Argomenti trattati: le audience dei social network in Italia, le tendenze più evidenti, le opportunità di visibilità a pagamento per aziende e brand, le piattaforme di advertising di ciascun social, le ultime innovazioni introdotte nel targeting e nella gestione degli obiettivi.

Torna in Italia SMX. LiveXtension c’è

Parte oggi, 13 novembre e prosegue domani, presso il MiCo – fieramilanocity, SMX Milan, la 2 giorni internazionale di marketing digitale: vedrà oltre 50 relatori e più di 25 sessioni interattive.

SMX Milan - LX

Dopo il grande successo della prima edizione italiana, tenutasi a novembre 2013, con oltre 800 partecipanti, torna a Milano il “Search & Social Media Marketing Expo”, uno degli appuntamenti di marketing più importanti ed attesi. 2 giornate, oltre 50 speakers, 25 track sessions, un ricco programma di workshop di formazione e aggiornamento professionale condotti in contemporanea in 3 sessioni parallele.

Sono previste sessioni plenarie con keynote speakers di primaria importanza internazionale, appuntamenti esclusivi di networking – e momenti dedicati al business presso gli spazi espositivi.

Tra i relatori che parteciperanno a SMX Milano, figurano alcuni dei massimi esperti di marketing italiani ed internazionali. Tra loro, da segnalare: Shel Holtz della Holtz Communication+Technology, Frank Fuchs, della Microsoft, Johannes Müller di Google, Susan Geraeds, di Booking.com, Eric Sylvers, del The Wall Street Journal, Ryan Wall di Idea Evolver. Chairman delle due giornate sarà di nuovo, come per l’edizione 2013, Sean Carlos, Consulente e Docente internazionale di Search Marketing.

I contenuti dell’evento sono curati e selezionati da esperti di riferimento del marketing internazionale quali Danny Sullivan e Chris Sherman, founder ed editor di Smx, nonché di testate come Marketing Land e Search Engine Land. La selezione di temi e relatori avviene tradizionalmente attraverso una Call for Session e una Call for Speakers e che porta a scegliere solo gli esperti – italiani ed internazionali – più autorevoli e prestigiosi, per esperienza di settore riconosciuta sul campo. Livextension partecipa anche quest’anno con un suo intervento alla sessione su “Paid Social Media Opportunities, in programma questo pomeriggio alle 15. L’intervento sarà pubblicato su questo blog.

Tra i temi affrontati a SMX, il web marketing, i social media, il mobile marketing, il search engine marketing, il web analytics, il search engine advertising, l’ecommerce ed in generale i trends più attuali ed emergenti nel digital marketing.

Durante le varie sessioni, verrà fornito un servizio di traduzione simultanea dall’Inglese; sarà inoltre possibile interagire con relatori ed ospiti perché, secondo il principio ispiratore del format americano, gli speaker dovranno rimanere in sala anche dopo l’intervento, proprio per agevolare il dialogo diretto ed il networking con i partecipanti.

L’evento è organizzato in Italia da Business International – Fiera Milano Media SpA, in collaborazione con Third Door Media – azienda statunitense ideatrice del format – e grazie al supporto di sponsor tra cui: Bruce Clay, BitBang, Chef, Seo Cube, Webranking, White Rabbit.

La nuova star dell’universo social italiano è Instagram

Qualche tempo fa su questo blog avevamo segnalato un presunto calo della crescita e dell’appeal di Facebook presso il pubblico italiano degli utenti di internet. Al momento di quell’analisi (dicembre 2013), il social network dimostrava di aver perso circa 4 milioni di utenti in un anno di rilevazioni effettuate da Audiweb. Nello stesso articolo, segnalavamo come il calo potesse essere influenzato dal tipo di rilevazione: Audiweb, fino a tutto il 2013, limitava le sue rilevazioni all’accesso a internet da pc. Difatti, nel 2014, con Audiweb Total Audiencel’avvento della Total Audience, ovvero la rilevazione dell’utenza internet indipendentemente dai device utilizzati per collegarsi (pc, smartphone, tablet), i dati di audience mensile di Facebook sono tornati stabili intorno ai 23 – 24 milioni di utenti attivi al mese. Adesso, dopo qualche mese di rilevazioni sul totale dell’utenza internet, si può finalmente fare qualche bilancio. Avere a disposizione i dati di accesso non solo da pc ma anche dai vari dispositivi mobili può dare un quadro completo, anche se va detto che rimane ancora esclusa dalle rilevazioni l’importante fetta di audience mobile under 18. Abbiamo quindi interrogato Audiweb View per controllare lo stato di salute dei principali social network presso l’utenza italiana. Nell’analisi abbiamo inserito anche siti e servizi web che, pur uscendo un po’ dall’ambito tradizionalmente considerato come “social”, sono molto rilevanti per come si integrano con i principali network, oltre che il ruolo che possono avere nel distribuire e diffondere determinati contenuti: stiamo parlando di Flipboard e Medium. Trend audience social network Italia 2014 La star dei primi 7 mesi dell’anno è indiscussa: è Instagram. Quasi 1 milione di utenti guadagnati a luglio 2014 rispetto a gennaio 2014. +61% nel tempo speso totale. Sorpasso ai danni di Twitter quanto al totale dei minuti spesi: 705 milioni contro 468. Trend timespent social network Italia Differenze nel tempo speso sui social network in Italia: luglio 2014 vs gennaio 2014 Interessante notare anche:

  • la notevole crescita nel tempo speso su Google+, pur con un numero sostanzialmente invariato di utenti / mese (forse frutto delle varie integrazioni con gli altri servizi Google-based);
  • il calo nel tempo speso su Pinterest;
  • le ottime performance di Flipboard;
  • i numeri ancora piccoli di alcuni emergenti come Medium – comunque in significativa crescita – e Tinder, il social per il dating.

Infine, per tornare a Facebook, un altro dato importante: luglio 2014 segna oltre 1 milione di utenti attivi in meno rispetto a gennaio; ma un significativo +12% nel tempo speso, per un totale di oltre 17 miliardi di minuti al mese. La leadership, insomma, è fuori discussione. Ed è ancora più impressionante se si considera chi è il proprietario del più brillante tra gli emergenti – Instagram – e del leader delle app mobileWhatsapp: Facebook, naturalmente.

LiveXtension per SuperHub, il progetto di mobilità cittadina cofinanziato dall’Unione Europea

Superhub Project HelsinkiMilano, 13 ottobre 2014. Superhub Project BarcelonaLiveXtension, agenzia di comunicazione digitale dell’incubatore Digital Magics, ha ricevuto l’incarico di curare le attività di Facebook advertising destinate ai cittadini di Barcellona, Milano e Helsinki relative a SuperHub, il progetto di innovazione applicato alla mobilità cittadina e cofinanziato dall’Unione Europea.

Grazie agli annunci creati e pianificati, in tre lingue, sul maggiore social network del mondo, è stata individuata e poi aggregata una comunità di cittadini e volontari abitanti nelle tre città. Questi sono partecipanti attivi, visto che inseriscono online una serie di dati con cui contribuiscono a creare una base per il funzionamento della piattaforma di SuperHub. I dati raccolti vengono poi standardizzati e restituiti ai cittadini stessi attraverso una app. Con la app di SuperHub, il cittadino che vuole spostarsi in città ha a disposizione una serie di opzioni che possono soddisfare le sue esigenze di mobilità: dagli spostamenti più efficienti con la famiglia, fino ai percorsi che permettono di consumare maggiori calorie, fino a quelli misti (bicicletta, autobus, taxi, metropolitana per esempio).

Al progetto Superhub hanno partecipato, mettendo a disposizione le loro rispettive competenze, anche le aziende di trasporto (per Milano la ATM), le università e le municipalità delle tre città europee coinvolte, insieme a Vodafone che integra i dati sul traffico in tempo reale con gli altri dati presenti in SuperHub.

Le attività di advertising su Facebook sono molto premianti in termini di risultati ottenuti ma anche complicate da effettuare per via del continuo aggiornamento degli strumenti che consentono la selezione del target e l’ottimizzazione delle campagne – afferma Gianni Fiammengo, Amministratore Delegato di LiveXtension – SuperHub si è affidata a noi perché ha riconosciuto le competenze dei nostri professionisti e perché alla pianificazione uniamo una attività di curation e di management delle properties social dei nostri clienti: un approccio – conclude Fiammengo - che ci sta premiando molto sul mercato in termini di nuovi incarichi.

 

LiveXtension – www.livextension.com

Agenzia di marketing communication focalizzata sul digitale, LiveXtension vanta particolari specializzazioni in ambito social, ma applica creatività e innovazione anche ai media più tradizionali. Unisce capacità progettuali, creative e editoriali con un profondo know how di tutte le tecniche di pianificazione media direct response: in questo modo, garantisce ai clienti pieno controllo degli obiettivi da raggiungere e dei costi necessari. Fra i clienti per cui LiveXtension ha realizzato progetti di successo: Smemoranda, Telecom Italia, Study Tours, Seven Invicta, Intesa Sanpaolo, Fastweb, Diffusione Tessile, Disney Television, Sorgenia, Fiat Auto, Despar Nordest, L’Huffington Post Italia. 

LiveXtension è un’iniziativa di Digital Magics, incubatore di startup innovative digitali.

Per informazioni :     LiveXtension – Tel +39 02 525051 - Fabrizio Puddu – cell 3450874924 - Email: fabrizio.puddu(at)livextension.com

Crescita ed evoluzione del mobile web

Quanta parte del traffico internet da dispositivi mobili passa dalle app? Una porzione sempre crescente del totale. Lo evidenziano i dati diffusi qualche mese fa da Flurry: l’86% del tempo speso online dai navigatori mobili statunitensi passa dalle applicazioni, dato in netta crescita rispetto all’80% del 2013.
Apps continue to dominate the mobile webE in Italia? Il dato è praticamente identico: Audiweb View, nei dati sulla total audience di giugno 2014, ci dice che il totale di minuti spesi sul mobile web dal pubblico italiano è pari a 42.488.653.000; le mobile apps prendono una fetta pari a 35.757.062.000. Esattamente l’84%.
mobile internet audience Italy

Cosa vuol dire questo boom? Innanzitutto che le app sono diventate parte della nostra vita di tutti i giorni: le usiamo per comunicare, per cercare soluzioni (ad esempio di mobilità), per leggere recensioni sui luoghi, per acquistare. Una chiave di lettura della tendenza a integrare le app in tutti i nostri processi di fruizione dei media digitali viene offerta da un articolo di recente pubblicato su Digital Examples: alcune applicazioni sono diventate così popolari e così un punto di riferimento che vengono integrate in altre app o all’interno dei siti. È esattamente lo stesso processo che ha portato le mappe di Google ad essere presenti ormai su tutte le property web che fanno riferimento a luoghi fisici. Le app per la mobilità sono leader in questa tendenza, a cominciare da Uber, le cui API hanno già prodotto un numero significativo di integrazioni. Devi andare fuori a cena? Clicca qui e chiedi a Uber un autista per venire a prenderti e portarti a destinazione. Cerchi una camera d’albergo? Usa l’app di Hyatt, prenota e chiedi con un tap che un autista Uber ti porti all’hotel. Hai voglia di un caffè? Doppia opzione: c’è l’autista che ti porta da Starbucks; oppure quello che ti porta direttamente il caffè.

Total US Media Ad Spending Share, by media, 2012-2018Altra chiave di lettura per il boom del mobile web è il modo in cui la pubblicità sta reagendo. Se il tempo speso sulle app e sull’internet in mobilità è in continua ascesa, ci aspetteremmo che i budget pubblicitari stiano adattandosi in modo naturale: in effetti, il tempo speso su ciascun media dovrebbe essere la principale “moneta” per valorizzare uno spazio appetibile per i pubblicitari. E il tempo speso sul mobile web ha ormai superato il tempo speso sul “desktop web”, sia negli Stati Uniti sia in Italia. Invece, la pubblicità sta tardando molto ad adattarsi, per una serie di ragioni. La prima è che i tassi di crescita sono tali che i formati pubblicitari non fanno in tempo ad adattarsi: negli Stati Uniti, che guidano solitamente il mercato mondiale, per il 2014 si stima che il 28% dei budget vengano dedicati al digitale; ma di questo 28% meno del 10% sarà dedicato al mobile; tutto questo nonostante una crescita dell’83% rispetto al 2013. L’altra ragione è che i player sono tanti e in continua evoluzione. Anche gli ultimi processi di consolidamento hanno semplificato solo in parte il quadro: Google ha acquisito Waze, che va a sommare ad altre app di sua proprietà e grande successo, come YouTube e Maps; Facebook ha acquisito Instagram e Whatsapp. Ad Spend Versus Time Spent On MobileNel frattempo però, sono nate altre app di messaging, si è rafforzato Twitter, sono cresciute Spotify e altre app di streaming musicale. Il risultato è un mercato con molte asimmetrie, come dimostra perfettamente l’elaborazione di Flurry ed eMarketer qui di fianco. Attenti a Google. È stata brava a portare su mobile tutto il suo Adwords senza preoccuparsi più di tanto di adattarlo al nuovo mezzo, salvo aggiustamenti successivi: e oggi guadagna molto più di quanto sarebbe lecito attendersi!

LiveXtension incrementa il fatturato e acquisisce nuovi clienti

Fra le nuove acquisizioni, Fastweb, Gruppo Uvet, Smemoranda, Despar e Applix. Fanno inoltre capo alla società le attività di marketing e comunicazione digitale delle startup incubate da Digital Magics.

Milano, Luglio 2014. LiveXtension (LX), agenzia di marketing e comunicazione digitale che fa parte dell’incubatore Digital Magics, si conferma come realtà in forte crescita: a fine giugno, il fatturato della società ha registrato un valore più che raddoppiato rispetto al primo semestre del 2013.

Fastweb Soluzione ImpresaFra i nuovi clienti acquisiti dalla società nei primi sei mesi del 2014: Fastweb, che ha affidato a LiveXtension la riprogettazione grafica e contenutistica dei propri siti business; Despar Nordest (gestione delle property social e social media advertising), Gruppo Uvet (progettazione web, social media marketing, web design) e Residenze Anni Azzurri, società del Gruppo Kos attiva nella gestione di RSA, per la quale LX sta gestendo le attività di social media management e advertising.

Twitter SmemorandaPer il secondo semestre del 2014 - afferma Gianni Fiammengo, CEO di LiveXtension – prevediamo, grazie alla continua  attività di new business che stiamo implementando, l’acquisizione di altri importanti clienti e un ulteriore incremento di fatturato. Inoltre - Top Italian Wineconclude Fiammengo  - svilupperemo le attività di marketing e comunicazione digitale per le startup incubate  da Digital Magics che, a loro volta, cominciano a diventare protagoniste  nei loro mercati di riferimento.”

Altro cliente acquisito da LiveXtension nei primi 6 mesi del 2014 è Top Italian Wine, e-commerce del vino di qualità, organizzato in negozi monotematici per Passito e Franciacorta e arricchito da contenuti realizzati da giornalisti ed esperti del settore. Per questa azienda è stata implementata una strategia integrata che prevede la gestione editoriale dei social media e la pianificazione di pubblicità su Facebook.

“La gestione integrata delle pagine social aziendali e dell’advertising social è una offerta consulenziale molto apprezzata - sostiene Pietro Sansone, presidente di LiveXtension - le aziende preferiscono delegare ad un unico consulente un’attività che, per sua natura, deve essere svolta in sinergia. La parte editoriale e di contenuto dei social - conclude Sansone - viene realizzata e integrata con le campagne di advertising per raggiungere precisi obiettivi numerici di visibilità, engagement o vendite definiti a priori con i clienti.”

Fra gli altri clienti acquisiti da LiveXtension vi sono: Gut Edizioni SpA, per la campagna di lancio sui social media del diario Smemoranda 2015, e Applix, fra le prime cinque startup italiane per fatturato, che studia, sviluppa e realizza prodotti editoriali e applicazioni per tutti i device mobili (ufficio stampa, digital PR e consulenza social).

Tra le startup di Digital Magics, fanno già capo a LX le attività di advertising di Plannify, Edicola Italiana e Growish.

Piccola guida all’opportunità e-commerce per le imprese artigiane italiane

Workshop formativo e-commerce per la ceramica. Confartigianato PerugiaConfartigianato e Ulaola, startup dell’incubatore Digital Magics, hanno di recente annunciato un importante accordo per promuovere insieme la digitalizzazione e l’internazionalizzazione del made in Italy. Il progetto di Ulaola prevede di offrire alle imprese italiane un ambiente sviluppato appositamente per raccontare il bello e ben fatto artigianale italiano.
Il marketplace dell’artigianato raccoglierà le eccellenze italiane nel settore del design, del fashion, del vintage, del cooking design e del food in una piattaforma tecnologica speciale, dotata di tutti gli strumenti per internazionalizzare le vendite del nostro paese.

Prime imprese interessate, dunque: le aziende artigiane italiane, quelle riunite in Confartigianato.
Così, il 28 maggio, pochi giorni dopo l’annuncio del grande progetto Ulaola, LiveXtension ha avuto l’onore di partecipare al primo incontro di presentazione delle opportunità dell’e-commerce alle imprese artigiane, organizzato presso la sede Confartigianato di Perugia.
La presentazione di LiveXtension, qui riportata integralmente, offre una rassegna di dati, informazioni e analisi sullo scenario e-commerce mondiale. Il commercio elettronico, con i suoi tassi di crescita e con la rapida digitalizzazione di nuovi mercati, rappresenta una indubbia opportunità per l’impresa artigiana. L’e-commerce, però, con la crescita degli attori e la maturazione del mercato, ha anche fatto emergere nuove difficoltà, in primis quella di farsi vedere e farsi trovare, dopo avere lanciato lo store online. Tutti i diversi fattori di complessità che gli imprenditori devono conoscere e capire, per fare con coscienza le scelte giuste, sono descritti e analizzati nelle slide. Per cogliere appieno l’opportunità, in definitiva, basta qualche accorgimento.